Le faccette dentali, conosciute anche come “faccette estetiche” (o veneers), sono dei particolari involucri in ceramica che vengono applicati sulla superficie esterna del dente per migliorare l’aspetto estetico del proprio sorriso, nascondendo i vari difetti legati ad esempio alla forma, al colore o anche alla posizione dei denti. Si possono usare su denti singoli o su gruppi di denti, dopo un attento studio delle esigenze del paziente e delle possibilità di realizzazione. Utilizzando lo stesso principio delle unghie finte, le faccette dentali vengono dunque “incollate” saldamente alla superficie esterna dei denti (quella a contatto con le labbra) per renderli esteticamente migliori.

Solitamente i dentisti scelgono di optare per le faccette dentali quando le tecniche tradizionali come l’installazione di un apparecchio o lo sbiancamento dei denti, non hanno portato risultati importanti. Grazie al loro sottile spessore, le faccette dentali roma sono facili da posizionare e sono soprattutto una soluzione pratica e veloce per chi desidera avere un sorriso impeccabile in pochissimo tempo. Per questo motivo si sceglie quindi di optare per delle protesi che ne nascondano i difetti e soprattutto risolvano le problematiche rilevate.

Infatti oltre a donare un sorriso perfetto, queste faccette dentali possono risolvere ad esempio delle disfunzioni che riguardano difetti presenti sin dalla nascita o non risolti per lungo tempo; un caso pratico di queste applicazioni è ad esempio l’installazione di una faccetta dentale per sistemare un dente che si è consumato a causa del bruxismo. Le faccette dentali non sono tutte uguali: ciò che cambia è lo spessore ed il materiale utilizzato. Lo spessore della faccetta dentale si aggira intorno ai 0,3-0,7 mm e le sue dimensioni devono coincidere perfettamente con quelle del dente destinato al restauro. Le lamine in porcellana e ceramica, estremamente fragili e delicate, richiedono grande attenzione durante la preparazione e nelle fasi di prova prima della cementazione.