Il configuratore di prodotto è lo strumento che permette di migliorare l’efficienza di processo perché, basandosi su regole, garantisce che le informazioni raccolte dal cliente siano corrette e complete per tutte le fasi a valle del processo di vendita. Il configuratore di prodotto è un particolare software, appartenente alla famiglia degli strumenti di supporto alla gestione della varietà (di prodotto), che permette, secondo dati criteri, di definire un prodotto che soddisfi una determinata combinazione di componenti, caratteristiche o funzioni. Con il configuratore di prodotto è possibile ridurre i costi e guadagnare tempo rispetto al tradizionale processo di configurazione e produzione di una offerta economica, riducendo al minimo l’intervento degli specialisti di prodotto, pur garantendo la producibilità dei prodotti offerti.

L’utilizzo del configuratore di prodotto permette di applicare, tramite una semplice interfaccia visuale, tutte le possibili personalizzazioni ad un oggetto oltre alla selezione di eventuali accessori e optional. Il configuratore di prodotto è pensato per le imprese che hanno bisogno di solidità, affidabilità, completezza e facilità d’uso. I settori in cui il configuratore di prodotto viene maggiormente utilizzato sono quelli che realizzano prodotti che prevedono numerose varianti di articolo e che necessitano di essere guidati nella scelta tra diverse opzioni, determinando automaticamente cambiamenti di prezzo, di componenti, validazioni di parametri e caratteristiche del prodotto (esempio: tende e protezioni solari, complementi d’arredo, illuminazione, serramenti, allestimenti fieristici, macchine agricole, impianti agroalimentari).

E’ dotato di moduli funzionali integrati che ne estendono l’applicabilità all’azienda estesa rappresentando la knowledge-base ideale per accogliere, organizzare e introdurre nei corretti flussi i dati generati dai processi di configurazione. Grazie al configuratore di prodotto è possibile ottimizzare sia il processo commerciale che quello tecnico-produttivo, in quanto: diminuiscono gli errori di configurazione in fase di acquisizione dell’ordine, migliorando l’efficienza del processo di vendita si riducono i tempi di analisi post-vendita per la generazione della distinta base, la codifica dei nuovi codici e la creazione di disegni tecnici.